Luglio 2015 – Nr. 33

Cover_33_webL’economia del Mozambico viaggia in treno

 

Cari lettori, questo mese ci concentriamo su un importante progetto in Mozambico, la costruzione del Nacala Corridor, che riveste un ruolo importante per l’economia del paese africano. Una ferrovia di oltre 900 km per le esportazioni di carbone dalla regione mineraria di Tete – importante anche per il Malawi – a cui assicura un efficiente sbocco al mare. Progetto di cui si parla in maniera approfondita nel Focus on di questo numero. Ma non si tratta dell’unico progetto importante dal punto di vista economico a cui abbiamo dato risalto. Nello Special, infatti,siamo andati a verificare lo stato dei lavori del Tunnel del Brennero. Totalmente interoperabile, taglierà drasticamente i tempi di percorrenza per i convogli passeggeri e permetterà il transito di treni merci da 1600 ton e 750 metri di lunghezza con una sola locomotiva. L’obiettivo è di spostare i traffici dalla gomma alla ferrovia, per una maggiore tutela dell’ambiente, offrendo nuove prospettive alle relazioni economiche in Europa. Della galleria che attraverserà il confine tra Italia e Austria ce ne parla l’Ing. Raffaele Zurlo, amministratore delegato italiano di BBT SE la società europea incaricata di realizzare l’opera. Se i treni corrono sulle rotaie in tutta sicurezza è merito soprattutto di chi lavora “dietro le quinte”: l’Interview all’Ing. Marco Caposciutti ci porta alla scoperta della Direzione Tecnica di Trenitalia: area strategia del Gruppo che si occupa di ingegneria del materiale rotabile, manutenzione ciclica e sicurezza d’esercizio.

Technology& Innovation, il cuore di Railway Engineering, che viene realizzato in collaborazione con il CIFI, occupa questo mese un importante spazio. Si sviluppa, infatti, da pag. 9 a pag 50 con tre argomenti di grande attualità e importanza tecnologica: Obiettivo di “Science è lo studio e l’implementazione di una Stazione di Misura dei Carichi Verticali (SMCV) trasmessi dalle ruote alle rotaie durante la marcia. “Observatory” valuta la fattibilità dell’ammodernamento della ferrovia Circumetnea mediante un modello di rete multimodale a domanda elastica. Di grande attualità è, infine, l’argomento trattato in “Skill”. Dopo il nostro omaggio “meno tecnico” al Frecciarossa , cui abbiamo dato ampio risalto nel Focus On del numero 32 (maggio 2015), ora vediamo il processo di monitoraggio nell’ambito del suo sviluppo, costruzione e messa in servizio. Infine, ma non per importanza, grazie al nostro “Made in Italy” un’altra azienda italiana si presenta al pubblico internazionale: La Celsia, produttrice di contatti elettrici sinterizzati.

Non ci resta che augurarvi buona lettura! Fate buon viaggio!
di Anna Celenta

 

Sommario

 

Interview

Trenitalia Technical Department

 

Technology&Innovation

Science • Measurement of the vertical loads transferred to the rail

Observatory • The new “Circumetnea” railway

Skill • ETR1000

 

Focus On

Mozambique – Nacala corridor: a support to the economy

 

Special

BBT SE: the Brenner base tunnel

Per saperne di più consulta la sezione Railway Engineering

Per leggere gli articoli visita il sito di Railway Engineering